Tutte le notizie in breve

Ancora una tragedia da armi da fuoco negli Stati Uniti. In Texas una madre ha ucciso le due figlie per una lite familiare. La donna è stata a sua volta uccisa dalla polizia dopo il suo rifiuto di abbandonare la pistola che aveva in mano.

Secondo la ricostruzione degli agenti, la lite è avvenuta nel giorno del compleanno del padre. Per motivi ancora da stabilire è iniziata una discussione e la donna, 42 anni, ha iniziato a sparare contro le due figlie, rispettivamente di 22 e 17 anni.

Il marito è riuscito a scappare e a chiamare i soccorsi dalla casa di un vicino. Secondo alcune testimonianze sembra che la coppia si fosse rimessa insieme da poco e che in passato più volte la polizia fosse intervenuta per sedare liti.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve