Tutte le notizie in breve

L'amministrazione Obama ha chiesto un rinvio di oltre due anni prima della pubblicazione delle email di Hillary Clinton quando era capo del Dipartimento di Stato.

Si tratta di 14mila pagine di corrispondenza elettronica tra la Clinton e il suo staff e la cui scadenza per il "rilascio pubblico" era stata inizialmente fissata al 21 luglio.

Nelle motivazioni inviate ad un giudice federale si dice che il Dipartimento di Stato ha sottovalutato la quantità di materiale da esaminare nell'ambito dell'azione legale presentata contro il dipartimento dall'organizzazione conservatrice Citizens United. La nuova data chiesta dovrebbe essere ottobre 2018. Secondo i legali del Dipartimento di Stato è stato commesso un errore nel calcolare i tempi di lettura delle email.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve