Tutte le notizie in breve

La candidata democratica Hillary Clinton

KEYSTONE/AP/ANDREW HARNIK

(sda-ats)

Per l'election day bisognerà aspettare l'8 novembre, ma il processo elettorale per le presidenziali negli Usa comincia oggi con il voto anticipato, via posta o di persona.

Il Nord Carolina, dove ieri Hillary Clinton ha fatto campagna non a caso, è il primo dei 37 Stati (su 50) a prevedere questa possibilità.

Dal 19 settembre toccherà anche alla Georgia, seguita da Wisconsin e Virginia. Sempre da quella data le schede saranno inviate ai militari e agli elettori residenti all'estero. Lo Iowa accetterà il voto anticipato dal 29 settembre.

La posta in gioco è alta: secondo l'agenzia di stampa statunitense Ap, la quota di quanti esprimeranno la loro preferenza in anticipo sarà tra il 50% e il 75% in stati cruciali come Nord Carolina, Colorado, Florida, Nevada, Arizona e Georgia.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve