Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

John Kerry (foto d'archivio)

Keystone/AP/GEERT VANDEN WIJNGAERT

(sda-ats)

Il portavoce del Dipartimento di stato americano ha respinto con forza la tesi di Wikileaks secondo cui il segretario di stato John Kerry avrebbe fatto pressioni sull'Ecuador per 'spegnere' l'accesso a internet di Julian Assange.

Questi si trova rifugiato presso l'ambasciata ecuadoregna di Londra.

L'obiettivo di Kerry, secondo Wikileaks, era quello di evitare un'ulteriore fuga di notizie su Hillary Clinton.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS