Tutte le notizie in breve

Per l'Fbi, Hillary Clinton non è da incriminare

Keystone/AP/CHUCK BURTON

(sda-ats)

"Nessuna incriminazione nei confronti di Hillary Clinton è ritenuta appropriata in questo caso".

Lo ha detto il direttore dell'Fbi James Comey annunciando la fine dell'inchiesta condotta dallo stesso ente investigativo di polizia federale degli Usa sull'utilizzo di e-mail e server privati da parte di Hillary Clinton durante il suo mandato da segretario di Stato.

Hillary Clinton usò differenti server di email quando era segretario di Stato e l'Fbi ha recuperato migliaia di email che lei non ha consegnato, ha aggiunto il direttore dell'agenzia federale in una conferenza stampa trasmessa in diretta tv.

110 email delle 30 mila transitate sul server privato dell'allora segretario di stato Hillary Clinton contenevano informazioni classificate, ha spiegato il direttore dell'Fbi, che ha esaminato tutte le email.

Non vi sono prove che Hillary Clinton e il suo staff intendessero violare la legge, ma l'ex segretario di Stato e il suo staff "sono stati estremamente negligenti", ha aggiunto il direttore dell'Fbi.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve