Tutte le notizie in breve

Una presidenza Trump sarebbe dannosa per l'innovazione. In una lettera 140 imprenditori e manager della Silicon Valley criticano le modalità con cui Trump affronta alcuni temi centrali ovvero l'immigrazione e gli investimenti nelle infrastrutture tecnologiche.

A firmare la missiva sono, fra gli altri, il co-fondatore di Twitter Evan Williams e il co-fondatore di Apple Steve Wozniak.

"Crediamo in un paese inclusivo che favorisca le opportunità, la creatività e regole uguali per tutti. Donald Trump no", si legge nella lettera, dalla quale mancano però le firme dei numeri uno della maggiori società della Silicon valley, quali Apple, Google e Facebook.

Pochi all'interno della Silicon Valley hanno mostrato il loro appoggio a Trump, a eccezione di Peter Thiel, il membro del consiglio di amministrazione di Facebook che parlerà dal palco della convention repubblicana.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve