Tutte le notizie in breve

Claude-Alain Voiblet, espulso dall'UDC vodese in primavera

KEYSTONE/JEAN-CHRISTOPHE BOTT

(sda-ats)

La sezione vodese dell'UDC ha deciso ieri sera di espellere dalle sue file i dissidenti che hanno formato il Partito liberal-conservatore. Tra loro Valentin Christe, 26enne nuovo presidente del Consiglio comunale di Losanna.

Christe è stato eletto martedì scorso primo cittadino del capoluogo vodese in barba all'UDC che puntava su Philippe Ducummun. La risposta del partito non si è fatta attendere: riuniti ieri sera a congresso a Romanel, i delegati dell'UDC vodese hanno deciso a schiacciante maggioranza di espellere Christe e altri quattro membri del Partito liberal-conservatore (PLC) costituito da esponenti fedeli a Claude-Alain Voiblet.

Presidente della sezione losannese dell'Unione democratica di centro e vicepresidente dell'UDC svizzera, Voiblet è stato espulso dalla sezione vodese la scorsa primavera per avere "vandalizzato" manifesti di candidati del partito durante la campagna per le ultime elezioni federali: era accusato di aver coperto lo scorso autunno a Losanna manifesti elettorali dei due candidati UDC al Consiglio degli Stati Fabienne Despot e Michaël Buffat con la propria immagine. Lo scorso ottobre aveva mancato l'elezione al Consiglio nazionale.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve