Tutte le notizie in breve

Alle votazioni popolari dello scorso 28 febbraio c'è stato conflitto sinistra-destra.

/KEYSTONE/GIAN EHRENZELLER

(sda-ats)

Il conflitto sinistra-destra ha fortemente marcato le votazioni popolari dello scorso 28 febbraio: lo rileva la tradizionale analisi VOX, realizzata dell'Università di Ginevra sulla base dei dati raccolti dall'istituto gfs.bern.

Tre iniziative popolari e una legge federale erano gli oggetti sottoposti al voto del popolo e dei cantoni: l'iniziativa "Per il matrimonio e la famiglia - No agli svantaggi per le coppie sposate", l'iniziativa "Per l'attuazione dell'espulsione degli stranieri che commettono reati (iniziativa per l'attuazione)", l'iniziativa "Contro la speculazione sulle derrate alimentari" e la modifica della legge federale concernente il transito stradale nella regione alpina (Risanamento della galleria autostradale del San Gottardo).

Le tre iniziative sono state rifiutate, sebbene in proporzioni differenti. Quella sull'imposizione delle coppie sposate è fallita di poco: essa è stata accettata dalla grande maggioranza dei cantoni (16.5 contro 6.5) ma è stata rifiutata dalla maggioranza dei votanti (50.8% di No). L'iniziativa per l'attuazione e quella contro la speculazione sulle derrate alimentari sono state respinte in modo più netto: la prima dal 58.9% dei votanti e 18.5 cantoni e la seconda dal 59.9% dei votanti e 21.5 cantoni. Infine, la costruzione di un secondo tunnel autostradale nel San Gottardo è stata accettata da una netta maggioranza dei votanti (57%). Il Consiglio Federale e la maggioranza del Parlamento hanno dunque ottenuto ragione su tutti gli oggetti sottoposti al voto il 28 febbraio, commenta l'analisi VOX.

Da una parte l'iniziativa contro la speculazione sulle derrate alimentari e il secondo tunnel autostradale del San Gottardo hanno dato luogo a una divisione classica fra la sinistra e la destra (moderata e conservatrice). Dall'altra l'iniziativa per l'attuazione è stata marcata da un conflitto fra il centro-sinistra e la destra conservatrice, come ormai è spesso il caso per progetti relativi all'apertura internazionale della Svizzera o alla politica sugli stranieri.

L'iniziativa sull'imposizione delle coppie sposate ha dato luogo a una configurazione più atipica, a causa delle divisioni all'interno della destra moderata; gli elettori PPD hanno votato unanimi con quelli dell'UDC, mentre i sostenitori degli altri partiti della destra moderata (in modo particolare del PLR) si sono uniti ai votanti di sinistra nella loro opposizione al progetto.

Per quanto concerne la partecipazione, essa ha raggiunto il 63%, ovvero il tasso più alto dalla votazione sullo Spazio economico europeo del 1992. Ciò è dovuto soprattutto all'iniziativa per l'attuazione e al secondo tunnel nel San Gottardo.

Dei quattro oggetti, l'iniziativa UDC è stata considerata la più importante dalle persone interrogate nell'inchiesta VOX - quasi importante quanto l'iniziativa contro l'immigrazione di massa del febbraio 2014; anche la costruzione di un secondo tunnel autostradale nel San Gottardo è stata considerata molto importante, "per se stessi" ed ancora più "per il Paese".

Il tasso di partecipazione è aumentato - più del solito - con il livello di formazione: esso è stato quasi due volte più alto fra le persone con una formazione superiore, rispetto a coloro che hanno un livello elementare (scuola dell'obbligo) o che hanno fatto un tirocinio. Al contrario, le differenze di partecipazione in funzione dell'età sono risultate più deboli del solito, a causa della mobilizzazione inconsueta dei giovani (50% di partecipazione fra le persone tra 18 e 29 anni). Fra i simpatizzanti dei partiti, la partecipazione è stata particolarmente alta fra gli elettori di sinistra (PS e Verdi) e del PPD.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve