Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Uno sport non esente da rischi (archivio).

KEYSTONE/PHOTOPRESS/MAMMUT/STEFAN SCHLUMPF

(sda-ats)

Un francese 27enne è morto ieri a Verbier (VS) mentre praticava speedflying. Il giovane poco dopo essersi lanciato nella regione delle Attelas ha perso il controllo del suo parapendio per ragioni non ancora note.

È andato a sbattere contro un pendio nevoso a un'altitudine di 2341 metri. Lo ha comunicato oggi la polizia cantonale vallesana.

Un testimone ha informato immediatamente i soccorsi. Diversi sorveglianti delle piste si sono recati sul posto per prestare le prime cure. I soccorritori giunti successivamente non hanno potuto far altro che costatare il decesso del 27enne domiciliato in Vallese, precisa la nota.

Lo "speedflying" è uno sport estremo praticato con un piccolo parapendio che permette di sciare normalmente, ma che grazie ad una superficie più piccola e ad uno speciale profilo dà anche la possibilità di compiere lunghe planate.

SDA-ATS