Tutte le notizie in breve

Il consigliere di Stato vallesano Maurice Tornay (PPD) non si presenterà per un nuovo mandato nel governo cantonale nella primavera 2017. Il rappresentante del Basso Vallese era stato eletto una prima volta nel marzo del 2009 e poi riconfermato quattro anni dopo.

Durante la sua presenza in governo, il 63enne Tornay ha dovuto affrontare questioni delicate quali il caso giudiziario del viticoltore Dominique Giroud e la Rete sanitaria vallesana (RSV).

"Questo pilastro del nostro partito ha sempre difeso, nei diversi mandati assunti e con convinzione, i valori umani e cristiani in politica. Non mancheremo di sostenerlo attivamente nel prosieguo dei suoi progetti sino alla fine del suo mandato", ha indicato oggi in una nota il PPD del Vallese romando.

Nella sua carriera politica Tornay è stato dapprima deputato supplente in Gran Consiglio dal 1989 al 1997 e poi deputato e capogruppo PPD fino al 2005. Nel 2008 era stato preferito a sorpresa al presidente del Partito nazionale Christophe Darbellay quale candidato al Consiglio di Stato vallesano. Darbellay ha già annunciato che si candiderà l'anno prossimo.

Eletto in governo nella primavera nel 2009, Tornay ha diretto il Dipartimento delle finanze, delle istituzioni e della sanità, e successivamente il Dipartimento delle finanze e istituzioni.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve