WEF Davos: Thiam si attende miglioramento dei tassi nel 2017


 Tutte le notizie in breve

Il CEO di Credit Suisse Tidjane Thiam oggi a Davos

Keystone/AP/MICHEL EULER

(sda-ats)

Il presidente della direzione di Credit Suisse, Tidjane Thiam, si attende un miglioramento sul fronte dei tassi d'interesse nel corso del 2017.

"Il 2017 sarà migliore del 2016", ha dichiarato il CEO della seconda maggiore banca svizzera all'emittente Bloomberg TV a margine del Forum economico mondiale (WEF) di Davos. Anche per l'evoluzione dell'internet banking Thiam si dice fiducioso.

"Il 2016 è stato un anno di transizione in un contesto di mercato difficile. Abbiamo dovuto applicare una nuova strategia e negli ultimi dodici mesi abbiamo raggiunto molto", ha indicato il manager franco-ivoriano. Pure per quanto riguarda la capitalizzazione Credit Suisse ha compiuto progressi.

Un ulteriore passo importante è stato l'accordo raggiunto appena prima di Natale con il Dipartimento di giustizia americano per archiviare il contenzioso inerente alle transazioni ipotecarie a rischio (subprime). La vertenza "era come una nuvola nera sopra le nostre teste, e ha influito negativamente anche sul corso dell'azione", ha affermato il CEO.

Un fattore di insicurezza per l'anno in corso è il contesto politico, ha proseguito Thiam facendo riferimento alle svariate elezioni previste in Europa, al processo di uscita della Gran Bretagna dall'UE e al nuovo governo negli Stati Uniti. "Condizioni quadro uguali sono importanti per noi", ha spiegato accennando alla regolamentazione in Gran Bretagna, Europa e USA.

Negli Stati Uniti Credit Suisse è ben posizionata e anche in Europa la banca dispone di due pilastri, l'ufficio di Dublino e l'importante sede nel Lussemburgo. A Londra l'istituto non soffre a breve termine per la Brexit ed è ancora troppo presto per speculare su possibili trasferimenti: bisogna dapprima vedere in che termini avverrà l'uscita della Gran Bretagna dall'UE.

Thiam ha anche indicato di voler sempre quotare in Borsa la filiale svizzera di Credit Suisse e che questi piani vengono portati avanti. Le condizioni di mercato devono comunque essere favorevoli.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve