Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un pensionato del canton Zugo è caduto in una "trappola romantica" sul web e ha trasferito una somma complessiva di 400'000 franchi ad una donna del Ghana (foto simbolica d'archivio).

KEYSTONE/AP/EMILIO MORENATTI

(sda-ats)

Un pensionato del canton Zugo è caduto in una "trappola romantica" sul web e ha trasferito una somma complessiva di 400'000 franchi ad una donna del Ghana. L'uomo si è deciso a sporgere denuncia soltanto quando la donna ha rotto i contatti.

Secondo quanto ha reso noto oggi la polizia di Zugo, l'anziano ha iniziato a contattare la donna un anno fa attraverso Skype. Nel corso della relazione virtuale, la donna è riuscita a farsi consegnare a più riprese dei soldi raccontando diverse storie.

Che si trattasse di malattie in famiglia o di 40 chilogrammi di oro ricevuti in eredità dopo la morte del padre, per i quali si trattava di pagare le imposte, l'anziano non ha esitato a rispondere alle richieste delle donna. Nemmeno l'intervento della sua banca, insospettita dalle numerose transazioni verso l'Africa è servito a qualcosa, scrive la polizia.

L'uomo si è deciso a denunciare la donna soltanto quando quest'ultima ha fatto perdere le sue tracce virtuali. Nel raccontare questa vicenda, la polizia lancia un appello contro i pericoli delle cosiddette "Romance Scam", le "truffe romantiche" sul web.

SDA-ATS