ZG: chiesti 15 anni di prigione per capo trafficanti di droga


 Tutte le notizie in breve

Il Ministero pubblico del cantone di Zugo ha chiesto una pena detentiva di 15 anni nei confronti di un turco 40enne che tirava le fila di un vasto traffico di stupefacenti in Svizzera. Lo hanno comunicato in una nota odierna le autorità cantonali.

Il Ministero pubblico ha recentemente concluso le indagini nei confronti del turco reo di aver organizzato, tra il 2010 e il 2013, l'importazione e lo spaccio di decine di chili di eroina tra la Turchia e la Svizzera. L'uomo ha agito prevalentemente dietro le quinte, gestendo i contatti e organizzando i corrieri che importavano la droga direttamente dalla Turchia.

Il caso è venuto alla luce nel maggio del 2013, quando un corriere è stato arrestato alla frontiera svizzera con 16 kg di eroina. Nel mese di agosto dello stesso anno tre persone sono state fermate a Cham (ZG) con 30 kg di eroina in macchina per un valore di mercato di diversi milioni di franchi.

Il 40enne è stato accusato di aver organizzato spedizioni di droga anche all'interno della Svizzera, oltre un chilogrammo di eroina sarebbe stata consegnata a un cliente di Zurigo. L'uomo è anche colpevole di aver spacciato almeno 13 kg di marijuana. Il giro d'affari dell'attività illecita si aggirava intorno ai 100'000 franchi, per un utile di circa 15'000 franchi, in parte spesi per il consumo personale di stupefacenti.

Le indagini della polizia cantonale, in collaborazione con il Ministero pubblico di Zugo, sono durate circa due anni. Complessivamente sono finite in manette 15 persone e sono stati sequestrati 55 kg di eroina pura. Si tratta della più importante operazione per traffico di droga condotta nel cantone.

Il procuratore generale ha chiesto 15 anni di prigione per lo spacciatore, accusato di ripetute infrazioni alla legge sugli stupefacenti. L'imputato era stato posto in detenzione preventiva nell'agosto 2013.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve