Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZH: denuncia sindacati contro FIFA per presunte violazioni sui cantieri dei mondiali di calcio del 2022 in Qatar., tribunale non entra nel merito (foto d'archivio).

KEYSTONE/AP/MAYA ALLERUZZO

(sda-ats)

Il Tribunale del commercio del canton Zurigo ha deciso di non entrare nel merito di una denuncia di tre sindacati internazionali contro la FIFA per presunte violazioni sui cantieri dei mondiali di calcio del 2022 in Qatar.

Con la denuncia inoltrata lo scorso 8 dicembre, due sindacati del Bangladesh e uno olandese chiedevano in particolare alla FIFA di vigilare affinché le imprese attive in Qatar garantissero il rispetto dei diritti umani per i loro lavoratori.

Il Tribunale del commercio zurighese è però arrivato alla conclusione che le richieste sono troppo vaghe. La vertenza non ha peraltro un carattere commerciale e non è quindi di sua competenza.

A rendere nota la decisione è stata oggi la stessa FIFA, che in una nota ha assicurato di "prendere molto sul serio la questione delle condizioni di lavoro e del rispetto dei diritti umani in relazione ai mondiali del 2022 in Qatar".

Da tempo sindacati e ong denunciano le condizioni di lavoro degli operai - per la maggior parte immigrati provenienti da Nepal, India e Bangladesh - che lavorano sui cantieri degli stadi dei Mondiali del 2022.

SDA-ATS