Tutte le notizie in breve

Un grosso spiegamento della polizia zurighese ha impedito oggi pomeriggio una post-manifestazione alternativa a quella che ha accompagnato i festeggiamenti ufficiali per il Primo Maggio.

Temendo disordini e vandalismi, gli agenti hanno fermato un'ottantina di persone all'interno della Helvetiaplatz, nel Kreis 4.

Come tradizione, gli autonomi di estrema sinistra si sono dati appuntamento sulla piazza per dare avvio alla consueta post-manifestazione. Visti i disordini e i danni provocati già venerdì sera nei Kreis 3 e 4 (Langstrasse e stazione di Zurigo-Wiedikon) e ancora oggi durante il corteo ufficiale, le forze dell'ordine hanno deciso di bloccare sul nascere la dimostrazione alternativa, spesso sfociata in passato in gravi atti di teppismo.

Hanno sbarrato tutte le strade attorno alla piazza ed isolato così i manifestanti, impedendo loro di dirigersi verso la Langstrasse. Poi i presenti sono stati controllati e allontanati singolarmente, ha indicato all'ats il portavoce della polizia cantonale zurighese Werner Schaub.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve