Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Gruppo di contatto sul Donbass (Russia-Ucraina-Osce, a cui si aggiungono poi di fatto anche i separatisti) ha trovato un accordo per la creazione di tre "zone di sicurezza".

In quelle aree, lungo il fronte che vede affrontarsi le forze armate ucraine e i separatisti filorussi, sarà vietato schierare armi.

Lo fa sapere Daria Olifer, portavoce del controverso ex presidente ucraino Leonid Kuchma, che rappresenta il governo di Kiev nel Gruppo di contatto.

Secondo una fonte sentita da Interfax, le tre "zone di sicurezza" dovrebbero essere ampie almeno "due chilometri per due" nei pressi di Zolotoe, Petrivskoe e Stanitsa Luganska.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS