Ucraina: Kiev ricorda la strage di piazza Maidan del 2014

 Tutte le notizie in breve

L'Ucraina ricorda oggi i circa 100 morti della rivolta di Maidan.

KEYSTONE/AP/EFREM LUKATSKY

(sda-ats)

L'Ucraina ricorda oggi i circa 100 morti della rivolta di Maidan. La piazza centrale di Kiev si è riempita di fiori e ceri e una cerimonia religiosa si è svolta stamattina nella cattedrale di San Michele.

La basilica si trova non lontano da Maidan Nezalezhnosti: la Piazza Indipendenza, cuore della rivolta di tre anni fa che ha portato al potere un governo filo-occidentale e ha costretto alla fuga in Russia l'allora presidente Viktor Ianukovich.

Il presidente ucraino Petro Poroshenko e il premier Volodimir Groisman hanno incontrato i familiari delle persone uccise.

Le giornate più sanguinose di Maidan furono quelle del 18-20 febbraio 2014, quando diverse decine di persone, per lo più insorti, ma anche dei poliziotti, furono uccise a colpi di arma da fuoco.

Secondo l'agenzia Interfax alcune centinaia di militanti dell'Alleanza unita dei patrioti ucraini, tra cui molti veterani del conflitto nel Donbass, hanno attraversato oggi la centralissima via Khreshatik scandendo i loro slogan.

Ieri, nel centro di Kiev, si sono invece registrati scontri tra polizia e manifestanti nazionalisti. Un agente - riporta l'agenzia Unian - è rimasto ferito in modo "serio" e cinque dimostranti sono stati fermati e poi rilasciati oggi, tra loro anche il leader del battaglione Organizzazione dei nazionalisti ucraini, Mikola Kokhanivski.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve