Tutte le notizie in breve

Il capannone in cui si teneva il funerale.

KEYSTONE/AP/OSAMAH ABDULRHMAN

(sda-ats)

Il Comitato Internazionale della Croce Rossa (Cicr) ha deplorato oggi "l'uccisione di decine di civili nella capitale yemenita Sana'a" in seguito agli attacchi mentre era in corso una cerimonia funebre.

"Deploriamo questa perdita scandalosa di vite civili", ha affermato Robert Mardini, direttore regionale del Cicr per il Vicino e Medio Oriente.

Il Cicr chiede a tutte le parti di garantire che siano adottate tutte le precauzioni possibili per proteggere i civili e le infrastrutture civili. L'organizzazione umanitaria si dice inoltre pronta a fornire ulteriore assistenza e a mobilitare il suo team forense, se necessario.

Anche il Segretario generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon ha condannato l'attacco. Ban sottolinea che qualsiasi attacco deliberato contro i civili è "assolutamente inaccettabile e chiede un'indagine tempestiva e imparziale sull'incidente", afferma una nota diffusa dall'Onu. I responsabili dell'attacco "devono essere assicurati alla giustizia", aggiunge.

La nota cita i primi rapporti che indicano che l'attacco, che risulterebbe da attacchi aerei da parte della coalizione, ha ucciso oltre 140 persone e causato centinaia di feriti. Il segretario generale esprime sincere condoglianze alle famiglie delle vittime e augura una pronta guarigione ai feriti.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve