Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

2005 - "Annus mirabilis" per Berna

Le "onde" di metallo del centro Paul Klee

(Keystone)

Il 2005 è stato notevole per Berna: per l'apertura del nuovo stadio nazionale, del museo Paul Klee e dell'esposizione su Einstein.

Tre avvenimenti che hanno ridato vita non solo al settore edilizio, ma creato un nuovo dinamismo culturale che sembrava un po' latente nella tranquilla capitale svizzera.

Un nuovo stadio per gli Europei

Capace di contenere 32'000 persone sedute lo «Stade de Suisse» è stato costruito dal noto architetto elvetico Rodolphe Lüscher per rimpiazzare il vecchio Wankdorf, che era ormai inadatto ad ospitare le partite degli Europei del 2008, che si terranno appunto in Svizzera e in Austria.

Il centro multifunzionale (stadio, centro commerciale e abitativo, una scuola, sale conferenze e ristoranti) è costato 350 milioni di franchi e sul tetto ospita la più grande centrale solare mai realizzata in un complesso sportivo.

Un genio della fisica

La capitale svizzera nel centesimo anno dalla pubblicazione degli importantissimi articoli sulla gravità apparsi nel 1905, ha dedicato ad Albert Einstein una grande mostra al Museo Storico.

L'esposizione, molto documentata e ricca di installazioni interattive, ha ripercorso le tappe principali della vita e dell'opera del celebre fisico, accompagnata da una serie di altre manifestazioni.

Anche l'appartamento in cui visse l'autore della teoria della relatività, nella città vecchia, è stato visitato da un numero notevole di turisti, molti dall'estero, ma anche tanti bernesi, che hanno riscoperto questo loro immigrato prestigioso.

Un genio dell'arte

Il 2005 è stato anche l'anno del nuovo museo dedicato a Paul Klee, un altro grande di nazionalità tedesca, ma considerato un artista svizzero a tutti gli effetti. Sia per le origini materne, sia per aver vissuto a Berna gran parte della sua vita, durante l'infanzia e poi negli anni della maturità, dopo aver lasciato la Germania per sfuggire alla persecuzione nazista.

L'eredità che ha lasciato è considerevole: delle circa 10'000 opere, il museo progettato dall'architetto italiano Renzo Piano, ne ospita 4'000. La struttura polivalente contiene anche una sala per concerti, spazi per conferenze e un vero e proprio centro studi dedicato all'artista del Bauhaus. Sorge alla periferia della città, tra i ritagli di verde in cui si integra cercando di diventare una specie di opera d'arte del territorio.

swissinfo, Raffaella Rossello

Fatti e cifre

Il centro Paul Klee è costato circa 105 milioni di franchi. È stato finanziato dalla Fondazione Maurice e Martha Müller. La gestione è affidata agli enti pubblici.

Il nuovo stadio della capitale è costato 350 milioni di franchi e può ospitare 32'000 spettatori seduti. Durante i concerti la capacità aumenta a 40'000.

L'esposizione «Albert Einstein dura fino al 17 aprile 2006.
Il budget globale del progetto ammonta a 7,2 milioni di franchi.

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×