Coronavirus: 180 nuovi casi in Svizzera

Nelle ultime 24 ore la Confederazione ha censito 180 nuove infezioni da coronavirus. KEYSTONE/EPA/CENTERS FOR DISEASE CONTROL AND PREVENTION HANDOUT sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 01 agosto 2020 - 13:37
(SDA-ATS)

Sono 180 i nuovi casi della malattia Covid-19 confermati in Svizzera nelle ultime 24 ore, stando al bollettino quotidiano dell'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) diramato attorno a mezzogiorno.

Il dato, che come sempre si riferisce allo stato delle conoscenze alle 8.00, è leggermente inferiore a quello degli ultimi due giorni.

Il numero di nuovi contagi permane comunque elevato. Nei sette giorni precedenti (dunque senza il dato odierno) l'UFSP ne ha censiti 1039: ieri erano stati 210, giovedì 220, mercoledì 193, mentre martedì 132.

Nelle ultime 24 ore sono stati svolti - in Svizzera, ma per questo dato anche nel Liechtenstein - 6208 test, un numero inferiore ai 6939 di ieri. Il numero di analisi compiute è in calo da alcuni giorni - giovedì erano state 7155 e mercoledì 8009 - ma è sensibilmente superiore alla media dei sette giorni precedenti (5202).

L'incidenza della malattia in Svizzera ha raggiunto i 413,4 casi ogni 100'000 abitanti. I nuovi ricoveri (questo dato comprende anche il vicino Principato) sono stati dodici, il che porta le ospedalizzazioni a 4341 dall'inizio della crisi.

Le persone in isolamento - per 25 Cantoni e per il Principato del Liechtenstein - oggi risultano essere 1041 (22 in più di ieri). Altre 2877 (ieri erano 2896) entrate in contatto con loro sono in quarantena, uno stato nel quale si trovano anche 12'388 individui rientrati in Svizzera da un Paese considerato a rischio (ieri erano 12'020).

Nelle ultime 24 ore l'UFSP ha ricevuto la segnalazione di ulteriori due decessi in Svizzera, per un totale di morti dovute al coronavirus, almeno come concausa, di 1706 dall'inizio dell'epidemia.

Alle 13.30 né il Canton Ticino né i Grigioni avevano ancora aggiornato il bilancio dell'epidemia al primo di agosto. Le rispettive pagine internet ad hoc erano ferme al dato di ieri.

Condividi questo articolo