Coronavirus non influisce su smantellamento centrale Mühleberg

Il lavoro prosegue secondo programma. KEYSTONE/PETER KLAUNZER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 06 aprile 2020 - 17:05
(Keystone-ATS)

Avviato tre mesi or sono, lo smantellamento della centrale nucleare di Mühleberg (BE) non risente della crisi del coronavirus.

In un comunicato odierno il gestore dell'impianto, la società elettrica bernese BKW, fa sapere che vengono applicate le istruzioni e le raccomandazioni delle autorità. L'attuazione di queste disposizioni non ha però finora avuto alcun influsso sul calendario della disattivazione.

Cominciati il 6 gennaio, i lavori dureranno circa 15 anni: dovrebbero infatti concludersi nel 2034.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo