Prospettive svizzere in 10 lingue

Estate 2023 molto secca e soleggiata

Per sfuggire al gran caldo, nulla di meglio che un bel tuffo nel lago... KEYSTONE/SALVATORE DI NOLFI sda-ats

(Keystone-ATS) Siamo appena oltre metà strada, ma ci sono buona possibilità che l’estate corrente passi alla storia come la seconda più calda dopo quella del 2003, scalzando addirittura l’estate scorsa.

Finora, la bella stagione 2023 è stata troppo secca, troppo calda e troppo soleggiata. La temperatura si discosta – in eccesso – di ben 2,5 gradi rispetto alla media a lungo termine.

Sul versante settentrionale delle Alpi, il surplus di calore pari a 3,1 gradi è stato superiore a quello del sud, dove in alcune zone è risultato inferiore di 1,5 gradi, come indicato oggi dal servizio meteorologico privato Meteonews di Zurigo.

Sulla base del bilancio di metà estate, Meteonews giudica possibile che l’estate del 2023 diventi la seconda più torrida mai misurata in Svizzera, e ciò nonostante l’assenza di lunghi periodi caldi. A seconda dell’andamento della seconda metà della stagione corrente, l’estate 2023 potrebbe quindi scalzare l’estate 2022 dall’attuale secondo posto con un surplus termico di 2,35 gradi. In testa rimane l’estate del 2003, quando si registrò un surplus di calore di 3,1 gradi rispetto alla media 1991-2020.

Responsabili dell’attuale situazione sono le temperature massime, che al nord sono state localmente di quattro gradi sopra la media. Le temperature minime sono state di 1,8 gradi sopra la media.

Nonostante precipitazioni e temporali, la prima metà dell’estate è stata troppo secca nella maggior parte delle regioni. A livello nazionale, il deficit di precipitazioni è attualmente del 37%. In alcune aree è caduta meno della metà delle precipitazioni normali. Nel Giura, il deficit raggiunge addirittura il 70%. Si trovano solo quasi nel sud del paese zone dove si sono registrate finora precipitazioni leggermente superiori alla media.

Il nord in particolare ha ricevuto una quantità eccessiva di sole: la nostra stella ha brillato oltre il 40% in più del normale. Il Ticino la media è appena inferiore. In alcune zone il soleggiamento è stato addirittura inferiore alla media a lungo termine.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR