Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Coda al San Gottardo

KEYSTONE/URS FLUEELER

(sda-ats)

L'Iniziativa delle Alpi vuole aumentare i controlli ai camion che percorrono le strade svizzere. Oggi ha lanciato un appello alla ministra dei trasporti, Doris Leuthard, affinché intervenga in questo senso.

Troppi autocarri in cattivo stato o che non rispettano le norme circolano sulle strade del nostro Paese, sottolinea l'associazione in una nota odierna. Un terzo dei veicoli controllati nel canton Uri possiede grosse carenze, aggiunge, chiedendo al Consiglio federale di "non più tollerare questa situazione".

L'Iniziativa delle Alpi ribadisce la proposta di una rete di controllo più estesa per fare in modo che le aziende preferiscano la rotaia alla gomma. Chiede inoltre la rapida realizzazione di un centro di controllo in Ticino e la pubblicazione annuale dei risultati delle verifiche sui camion e delle misure contro la manipolazione delle emissioni.

Un sondaggio realizzato dall'associazione in gennaio evidenziava come il 70% della popolazione vorrebbe limitare a 650'000 il numero dei transiti annui di autocarri attraverso le Alpi. Questo obiettivo è fissato nella legge dopo l'approvazione dell'Iniziativa delle Alpi nel 1994. Nel 2016 i transiti sono stati 975'000.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS