Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La presidente della Confederazione Doris Leuthard (foto simbolica d'archivio).

KEYSTONE/PETER KLAUNZER

(sda-ats)

Il tradizionale evento culturale organizzato in onore del corpo diplomatico si è tenuto oggi a Naters, nei pressi di Briga (VS), dentro il perimetro del Patrimonio mondiale dell'UNESCO "Alpi svizzere Jungfrau-Aletsch".

La presidente della Confederazione Doris Leuthard ha colto l'occasione per attirare l'attenzione degli ambasciatori esteri accreditati in Svizzera sulle sfide ecologiche ed economiche cui è confrontato lo spazio alpino.

Alla manifestazione, svoltasi nel Centro per visitatori e studi dell'area protetta, ha partecipato anche il consigliere federale responsabile della diplomazia Didier Burkhalter, indica una nota diramata oggi dalla Segreteria generale del Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni (DATEC), diretto dalla stessa Leuthard.

La presidente della Confederazione ha concentrato la sua allocuzione sui cambiamenti climatici: "Proprio perché sono un processo lento, di cui non ci si rende immediatamente conto, occorre l'osservazione, l'analisi economica, il monitoraggio e una politica coerente a favore della protezione del clima", ha affermato.

La tradizione vuole che in onore del corpo diplomatico negli anni pari sia organizzata un'escursione in una determinata regione del Paese, mentre negli anni dispari venga proposto un evento culturale.

SDA-ATS