Migranti: Merkel, inaccettabile condotta di Erdogan

La cancelliera tedesca Angela Merkel. KEYSTONE/EPA/OMER MESSINGER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 02 marzo 2020 - 17:26
(SDA-ATS)

"Il presidente turco non si sente sufficientemente sostenuto al momento", ma con tutta la dovuta comprensione per il presidente Recep Tayyp Erdogan è "del tutto inaccettabile che questo venga risolto a spese dei rifugiati".

Lo ha detto la cancelliera tedesca Angela Merkel a Berlino.

"Questi sono messi in una situazione in cui sono costretti ad andare al confine e finiscono in pratica in un vicolo cieco", ha aggiunto la cancelliera, a quanto riferisce Dpa.

Erdogan ha dichiarato che "da quando abbiamo aperto i nostri confini, il numero di migranti diretti in Europa è di centinaia di migliaia. Presto sarà nell'ordine di milioni". Aggiungendo che "il periodo dei sacrifici unilaterali in favore dei rifugiati è finito".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo