Navigation

Pietro De Marchi vince il premio Gottfried Keller 2016

Il vincitore del premio Gottfried Keller sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 15 agosto 2016 - 13:30
(Keystone-ATS)

Il poeta, narratore e professore di letteratura Pietro De Marchi ha vinto il premio Gottfried Keller 2016, dotato di 25'000 franchi, con la raccolta di versi "La carta delle arance".

La menzione d'onore è andata al collettivo Association de jeunes auteur.e.s romandes et romands (A.J.A.R.). La premiazione si svolgerà il 22 ottobre prossimo a Zurigo.

Pietro De Marchi, nato a Seregno (I) nel 1958, ha studiato alle Università di Milano e di Zurigo, dove ora insegna letteratura italiana come professore titolare. È incaricato di corsi alle università di Neuchâtel e di Berna.

Autore di numerosi studi di carattere filologico e letterario, si è occupato di poeti e prosatori della Svizzera italiana, in particolare di Giorgio Orelli, e dirige attualmente un progetto di ricerca del Fondo nazionale svizzero. Dal 2006 al 2011 è stato membro del Consiglio di fondazione di Pro Helvetia. Attivo anche come poeta, ha ottenuto vari riconoscimenti tra cui il premio Schiller nel 2007.

Il collettivo romando A.J.A.R., che ha ottenuto la menzione per il racconto "Vivre près des Tilleuls", riceverà 10'000 franchi.

Il Premio Gottfried Keller è stato istituito nel 1921 da Martin Bodmer ed è il più vecchio e prestigioso riconoscimento della Svizzera in ambito letterario accanto al Premio Schiller dell'omonima fondazione.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.