Primo agosto: Berset, progressione coronavirus nell'allocuzione

Il consigliere federale Alain Berset era a Monte Carasso questa sera KEYSTONE/Ti-Press/Alessandro Crinari sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 01 agosto 2020 - 21:56
(SDA-ATS)

L'abito di "ministro" della sanità non ha abbandonato il consigliere federale Alain Berset neppure in occasione del discorso di questa sera a Bellinzona per celebrare la festa nazionale, "in un anno diverso agli altri".

Il capo del Dipartimento federale dell'interno ha sottolineato che la crisi non è affatto superata, come mostrano le cifre dei nuovi contagi degli ultimi giorni. I Cantoni, come il Ticino che ha deciso di limitare il numero dei clienti di ristoranti a un massimo di 100, sono costretti ad adeguare costantemente le loro strategie di prevenzione. Il Consiglio federale continua a seguire da vicino la situazione, ha assicurato, invitando la popolazione a rispettare le regole igieniche e della cosiddetta distanza sociale.

Il coronavirus, fonte di grande incertezza, rivela la fragilità generata dalla mondializzazione per un paese come la Svizzera, uno degli Stati più aperti sul pianeta, con la sua vasta industria di esportazione e una delle maggiori densità di multinazionali al mondo. Sul piano interno, la crisi della pandemia Covid-19 obbliga la Svizzera a far operare la sua solidarietà, e finora ci è riuscita con successo a tutti i livelli, ha detto Berset.

Condividi questo articolo