Navigation

Roche vuole crescere in Africa, entro 3 anni 1 miliardo fatturato

Più vendite attese in Africa. KEYSTONE/ALEXANDRA WEY sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 23 ottobre 2020 - 18:00
(Keystone-ATS)

Roche vuole crescere in Africa: nelle intenzioni della multinazionale farmaceutica entro tre anni l'area genererà ricavi per circa un miliardo di franchi.

Attualmente nel continente nero l'azienda renana osserva proventi per 650-750 milioni di franchi, ha spiegato all'agenzia Awp il responsabile regionale Bart Vanhauwere durante una conferenza virtuale organizzata dallo Swiss-African Business Circle. Il comparto farmaceutico genera 350-400 milioni, quello diagnostico 300-500 milioni.

Roche è presente attualmente in 15 paesi e intende aprire nuove filiali, a dipendenza di come evolverà la pandemia. Le conseguenze del Covid-19 si sono fatte sentire sull'attività di Roche anche in Africa: in particolare sono stati venduti meno medicinali, perché al culmine della crisi sanitaria ci sono state meno visite e consulenze ospedaliere negli studi medici. Sul fronte opposto, vi è stata invece una forte domanda di test coronavirus.

La vendita di farmaci costosi non è facile in Africa: anche se c'è un grande bisogno di preparati, in particolare per il cancro, l'accesso a questi prodotti è difficile per i più poveri, ha ricordato Vanhauwere. Nel 2019 circa 725'000 pazienti africani sono stati trattati con i medicamenti Roche. La multinazionale impiega nel continente circa 800 dei suoi 98'000 dipendenti.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.