Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"La Russia in Siria non sostiene tanto Assad quanto la condizione di Stato della Siria per cercare una ricomposizione politica su questa base, perché non vogliamo che in Siria succeda la stessa cosa che è successa in Libia, in Somalia e in Afghanistan.".

Lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin intervenendo alla seduta plenaria del forum economico internazionale di San Pietroburgo.

"Assad ha commesso degli errori?", si è chiesto retoricamente Putin. "Sì, forse, e non pochi, ma i suoi oppositori sono forse degli angeli? Chi è che lì uccide le persone, giustizia i bambini, taglia le teste?" Putin ha poi affermato che la Russia "è assolutamente convinta che Assad non abbia usato le armi chimiche" e ha dichiarato che "i dati che sostengono il contrario sono provocazioni e informazioni false".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS