Spagna: arrestato "ambasciatore" Corea del Nord

Alejandro Cao de Benos, "l'ambasciatore" non ufficiale della Corea del Nord in Spagna (foto d'archivio). Keystone/EPA EFE/JAUME SELLART sda-ats

Nel quadro di una inchiesta su un presunto traffico di armi, la polizia spagnola ha arrestato oggi a Tarragona (Catalogna), Alejandro Cao de Benos, "l'ambasciatore" non ufficiale della Corea del Nord nel paese iberico.

Durante una perquisizione a casa del rappresentante ufficioso del regime nord-coreano gli agenti hanno trovato quattro pistole e 2000 cartucce.

Nel quadro dell'inchiesta su operazioni di compravendita di armi sul mercato nero da parte di collezionisti sono state effettuate anche quattro perquisizioni a Barcellona.

Secondo El Periodico non c'è al momento alcun collegamento con operazioni di traffico di armi internazionali.

Cao de Benos, 42 anni, spagnolo, è il "delegato speciale per la Spagna del Comitato per le Relazioni Culturali con l'Estero della Repubblica Popolare di Corea del Nord". Ha aderito al Partito del Lavoro ed è uno dei pochi occidentali ad avere ottenuto la cittadinanza nord-coreana. In una recente intervista ha detto che "si vive meglio in Corea del Nord che in Spagna".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo