Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"Abbiamo avuto un incontro di grande successo con il ministro degli esteri russo la scorsa settimana": è l'unica risposta data oggi dal presidente americano Donald Trump ai giornalisti in merito all'incontro in cui avrebbe rivelato informazioni classificate.

"Avremo successo nella lotta all'Isis - ha aggiunto - vogliamo coinvolgere più Paesi possibile contro l'Isis ed è quello che sta succedendo anche con la Turchia".

Le informazioni classificate sono state fornite da Israele. Lo riporta il New York Times, citando alcune fonti. Israele è uno degli alleati più stretti e importanti degli Stati Uniti e Trump vi si recherà la prossima settimana.

Israele non conferma ufficialmente di essere la fonte delle informazioni rivelate da Trump. In una nota al New York Times, l'ambasciatore israeliano negli Stati Uniti afferma: "Israele ha completa fiducia nella condivisione di intelligence con gli Stati Uniti e punta a rafforzare questo rapporto con gli anni sotto la presidenza Trump".

SDA-ATS