Un'azione "fascista e non democratica". Così il partito 'Al cuore della Tunisia', definisce l'arresto, ieri, del proprio leader, Nabil Karoui, patron di Nessma tv, principale rete privata del Paese, e favorito dai sondaggi alle elezioni presidenziali del 15 settembre.

Secondo il partito del quale è il fondatore e presidente, l'arresto di Karoui non è che l'ultimo atto di una serie di "pratiche fasciste" contro di lui iniziate dopo la pubblicazione dei sondaggi per le presidenziali che lo vedono in testa. Pratiche che sarebbero iniziate, scrive il partito in un comunicato, con la "chiusura dei locali di Nessma Tv nell'aprile scorso, le interminabili audizioni davanti al tribunale per i reati finanziari della capitale, il divieto di espatrio e il sequestro dei suoi beni".

Il partito ritiene inoltre che il silenzio dei partiti democratici e delle organizzazioni nazionali sull'arresto di Karoui costituisca un "crimine contro la rivoluzione del 2011 ed i suoi martiri".

A chiarire le circostanze dell'arresto di ieri di Karoui è intervenuto il ministero dell'Interno con un comunicato nel quale spiega la regolarità dell'intera procedura. Karoui, si legge nella nota, è stato arrestato su ordinanza di custodia cautelare in carcere della Corte d'Appello di Tunisi da una brigata della direzione generale della sicurezza nazionale sull'autostrada Tunisi-Beja.

Dopo la notifica del mandato d'arresto Karoui è stato condotto al carcere di Mornaguia. Karoui insieme al fratello Ghazi è accusato di riciclaggio e frode fiscale. Ieri l'autorità giudiziaria della capitale ha mantenuto la misura del divieto di espatrio e il sequestro dei loro beni e spiccato nei loro confronti due mandati d'arresto. Se Nabil Karoui si trova in carcere, incerta è la sorte del fratello, dato in un primo momento dai media locali come arrestato, invece attualmente irreperibile. Il 23 luglio scorso, Nabil Karoui era stato ascoltato dai magistrati inquirenti per otto ore.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.