Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La spiaggia teatro della carneficina.

KEYSTONE/EPA/STR

(sda-ats)

Si è aperto oggi a Tunisi il processo nei confronti degli accusati della strage terroristica nel resort di lusso a Sousse, che il 26 giugno 2015 causò la morte di 38 persone.

Sono 33 in tutto gli imputati alla sbarra, 14 in stato di detenzione, 12 in libertà (tra cui il personale della security dell'Hotel Imperial Marhaba) e 7 ancora latitanti.

Tra gli imputati anche sei agenti della polizia tunisina a giudizio per comportamento negligente. Il 26 giugno 2015 il tunisino Seifeddine Rezgui, poi ucciso dalle forze dell'ordine, aprì il fuoco con un kalashnikov in spiaggia, vicino all'hotel Imperial Marhaba Riu di Sousse-Port El Kantaoui, facendo 38 vittime tra i turisti stranieri, in gran parte britannici. L'attentato fu rivendicato dall'Isis.

SDA-ATS