Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Diversi siti internet svizzeri sono stati attaccati negli scorsi giorni dal gruppo di hacker NSHC.

Tra questi quello dell'Unione Democratica di Centro (UDC), dalla cui banca dati sono stati copiati 50'000 indirizzi e-mail, e quello delle Ferrovie Federali Svizzere (FFS), reso quasi inaccessibile attraverso un attacco DDoS. Ne ha dato notizia oggi il portale specializzato inside-it.ch.

"A causa di un attacco DDoS, lunedì pomeriggio e in serata la pagina web era difficilmente raggiungibile per rispettivamente un'ora e un'ora e mezza", ha confermato oggi il portavoce delle FFS Daniele Pallecchi. Durante l'attacco l'orario online reagiva lentamente ma in nessun momento gli hacker si sono avvicinati al servizio di sicurezza del traffico ferroviario. "Neppure l'Online shop è stato colpito", ha precisato il Pallecchi riferendosi agli episodi che negli scorsi giorni hanno coinvolto diversi negozi in linea svizzeri. Gli attacchi DDoS sovraccaricano i server di richieste fino a renderli inaccessibili.

Secondo Christoph Hugenschmidt, caporedattore di inside-it, il gruppo NSHC, con altri hacker, rivendica alcuni di questi attacchi: in una lettera inviata al portale riconosce di aver colpito Interdiscount e Microspot. NSHC non si rivolge però alle aziende stesse, l'obiettivo - ha assicurato - non è l'estorsione ma dare avvio a discussioni sulla sicurezza informatica.

Lo stesso gruppo si identifica come "Grey Hat". Tale definizione viene utilizzata per hacker che causano danni e agiscono contro la legge per motivi etici (verificando la sicurezza di una rete) e non per interesse personale.

Tra i bersagli di NSHC vi è stato anche l'UDC. Gli hacker sono riusciti ad introdursi nella banca dati del partito e a copiare sia gli indirizzi email che le mailing list. Inside-it.ch dispone dei dati, ha riferito Hugenschmidt all'ats. "Mercoledì siamo stati avvertiti di aver subito un attacco. Attualmente stiamo verificando cosa è successo con precisione e quali dati sono stati colpiti", ha dal canto suo affermato la segretaria generale supplente del partito Silvia Bär, senza fornire ulteriori dettagli.

https://www.checktool.ch

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS