Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

"Negazione Olocausto", Iran lancia concorso vignette

Un concorso internazionale di vignette in risposta ai disegni satirici pubblicati da Charlie Hebdo. Tema: la negazione dell'Olocausto. È la provocazione lanciata dall'istituto iraniano del fumetto che ha messo in palio sostanziosi premi in denaro - 12.000, 8.000 e 5.000 dollari - per i primi tre classificati. I lavori saranno esposti al Museo Palestinese d'Arte Contemporanea di Teheran.

Non è la prima volta che in Iran si tiene un concorso di vignette negazioniste, era accaduto già nel 2006, ma in questo caso, hanno detto gli organizzatori al quotidiano Teheran Times, l'iniziativa è una reazione alle "offensive vignette" su Maometto pubblicate dal settimanale francese che lo scorso 7 gennaio è stato vittima del feroce attentato terrorista in cui sono morte 12 persone.

Intanto, su Twitter e Facebook sta diventando sempre più popolare la campagna #IloveMohammad, lanciata per "denunciare l'orrore del terrorismo da parte dei musulmani e rispondere all'islamofobià". Secondo l'agenzia ufficiale Irna, l'iniziativa ha già ricevuto 5.000 tweet, 500mila 'mi piacè su Facebook e 22.000 adesioni su Istagram.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.