Navigation

"Sabine": forti raffiche al Nord delle Alpi, un morto

Danni nel canton Neuchâtel KEYSTONE/LAURENT DARBELLAY sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 10 febbraio 2020 - 18:19
(Keystone-ATS)

La tempesta "Sabine" (o "Ciara") continuerà ad imperversare sul versante nordalpino fino a domani a mezzogiorno. Oggi la forte depressione ha provocato disagi al traffico aereo, ferroviario e stradale. Un uomo è morto in un incidente stradale nel canton Friburgo.

Un automobilista 36enne ha perso la vita stamattina presto Les Montets (FR) in seguito alla collisione con un rimorchio finito sulla corsia di contromano. La polizia ritiene che l'incidente sia stato causato da una raffica di vento.

Il bilancio della giornata comprende anche tre feriti. Un uomo è stato colpito da un cancello spazzato dal vento, mentre stava scaricando un container a Rickenbach (LU). Ad Adliswil (ZH), due persone sono rimaste leggermente ferite mentre cercavano di recuperare una tenda finita sulla strada.

All'aeroporto di Zurigo le raffiche di vento hanno impedito a 67 aerei di atterrare e ad altri 63 di decollare. In quello di Ginevra i voli annullati sono stati fino al primo pomeriggio 33.

La tempesta ha bloccato anche diverse linee ferroviarie, soprattutto nella Svizzera occidentale e centrale, come pure funivie e impianti di risalita. A causa dell'allarme meteo alcuni comuni hanno deciso di chiudere le scuole elementari: è il caso di Uster, nel canton Zurigo, come pure di Vorderthal e Lachen nel canton Svitto.

A Bauma, nell'Oberland zurighese, una fattoria e quattro costruzioni agricole annesse sono andate completamente distrutte in un incendio alimentato dalle raffiche di vento.

A partire da mezzogiorno la tempesta ha lasciato senza corrente il canton Uri e parte del canton Svitto per più di due ore. Il blackout è stato causato da cortocircuito ad una linea dell'alta tensione sopra Gurtnellen (UR). Le gallerie autostradali del San Gottardo e del Seelisberg, sulla A2, sono state temporaneamente chiuse al traffico per motivi di sicurezza.

MeteoSvizzera ha mantenuto un allarme di livello 4 (su un massimo di 5) per il Nord delle Alpi fino a mezzogiorno di martedì. Le raffiche potranno raggiungere i 100 - 120 km/h in pianura e 150 - 180 km/h nelle zone montuose.

Questa mattina il fronte freddo legato alla profonda depressione ha attraversato il Nord delle Alpi da ovest a est. In pianura le raffiche di vento hanno raggiunto velocità comprese tra 85 e 120 km/h, nelle zone collinari più esposte e in montagna i 120-150 km/h.

Il versante a Sud delle Alpi è rimasto protetto dalla catena alpina e non sono state misurate raffiche di vento significative, scrive MeteoSvizzera in una nota.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.