Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

"Svizzera variopinta", al via nuova campagna contro razzismo

"Svizzera variopinta": è il nome dato alla nuova campagna d'informazione contro il razzismo, rivolta in particolare ai giovani e presentata stamane alla presenza di Alain Berset.

La sensibilizzazione contro ogni forma di discriminazione e di razzismo richiede un impegno costante, specie ora nell'epoca di Internet.

Per la presidente della CFR Martine Brunschwig Graf, il razzismo non è particolarmente aumentato in Svizzera, ma grazie alle nuove tecnologie, come Internet, gode di una nuova cassa di risonanza, specie sui social media. L'anonimato favorisce la diffusione di contenuti discriminatori, ha affermato durante una conferenza stampa nella capitale.

Da qui l'idea di una campagna di sensibilizzazione rivolta ai giovani, il gruppo che più di altri ha dimestichezza con le nuove tecnologie. Lo scopo? Instaurare in Internet, specie nei social media, una cultura del dibattito in cui la discriminazione razziale venga bandita. L'azione è condotta in collaborazione con partner pubblici e privati di diversi settori, quali la cultura, l'economia e lo sport, e con associazioni e organizzazioni senza scopo di lucro.

I vent'anni di attività della CFR coincidono anche con l'entrata in vigore della norma penale antirazzismo - approvata in votazione popolare nel 1994 - norma che si applica anche anche a quanto viene scritto su Facebook, Twitter o i vari blog.

Il consigliere federale Alain Berset ha sottolineato l'importante lavoro di coinvolgimento operato dalla CFR in questo lasso di tempo. È grazie all'impegno della commissione se "oggi parliamo apertamente del razzismo e della sua dimensione sociale". "Tutti abbiamo il dovere di impegnarci contro il razzismo", ha sottolineato il ministro friburghese del Partito socialista.

La conferenza stampa odierna coincide con l'entrata in funzione di una piattaforma virtuale - http://bunte-schweiz.ch/it/ , che comprende anche una piattaforma Twitter e Facebook - la cui gestione sarà affidata, durante il periodo di durata della campagna - quasi sei mesi - ai giovani, a gruppi di associazioni, istituzioni o imprese e a personalità del mondo politico, sportivo e culturale. I responsabili della campagna offriranno ai partecipanti il sostegno tecnico e la consulenza necessari e metteranno loro a disposizione svariati documenti e strumenti di lavoro.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.