Tutte le notizie in breve

Sono 245 i fermi scattati in Francia per gli incidenti e la guerriglia urbana in banlieue dall'inizio dell'affaire Théo, il giovane di 22 anni di Aulnay-sous-Bois brutalizzato e, secondo l'accusa, stuprato da quattro agenti durante un fermo di polizia.

LO riferisce il gabinetto del ministro dell'Interno, Bruno Le Roux.

Oggi il presidente francese, François Hollande, è tornato a lanciare un appello alla calma e ha assicurato che la giustizia farà il suo corso. I quattro agenti sono indagati, di cui uno per stupro e tre violenze di gruppo.

In una testimonianza a L'Obs, Mohamed K., un amico di Théo, racconta di essere stato massacrato di botte una settimana prima sempre dallo stesso agente.

Parole che hanno indotto il ministro dell'Interno, Bruno Le Roux, a rivolgersi all'Ispettorato della polizia (Igpn) per fare piena chiarezza su queste nuove accuse, la giustizia ha aperto un'indagine preliminare anche su questo caso.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve