Navigation

4500 tonnellate di munizioni nel lago di Neuchâtel

La riserva naturale Grande Cariçaie (Archivio) KEYSTONE/LAURENT GILLIERON sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 09 ottobre 2020 - 13:09
(Keystone-ATS)

Nel Lago di Neuchâtel ci sono circa 4500 tonnellate di munizioni, nelle vicinanze di un poligono di tiro utilizzato dall'aeronautica militare per quasi cento anni. Il Dipartimento della Difesa a novembre deciderà se rimuovere le munizioni.

Carolina Bohren, portavoce del Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport (DDPS), ha confermato quanto annunciato ieri sera nel programma "10vor10" della televisione svizzera tedesca SRF.

Il poligono di tiro si trova di fronte alla Grande Cariçaie, una riserva naturale lunga 40 chilometri sulla riva sud-orientale del Lago di Neuchâtel, composta da brughiere, foreste umide e zone con acque poco profonde. Nel 2015 l'esercito ha fatto controllare la qualità dell'acqua nei pressi del poligono. Le misurazioni non hanno mostrato alcun inquinamento significativo. Per questo né il DDPS né le organizzazioni ambientaliste hanno finora ritenuto necessario agire.

Sulla base delle fotografie subacquee scattate dal collettivo di ricerca francese Odysseus, Pro Natura chiede ora all'esercito di intervenire. "Con il tempo, i metalli pesanti saranno rilasciati nell'ambiente", ha spiegato Marc Vonlanthen, presidente di Pro Natura Friburgo a "10vor10".

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.