Navigation

5G: Parigi, la Francia non escluderà Huawei

Il ministro francese dell'Economia Bruno Le Maire. KEYSTONE/AP/MICHEL EULER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 13 febbraio 2020 - 10:55
(Keystone-ATS)

"Huawei non verrà esclusa dal 5G in Francia". Lo ha dichiarato il ministro dell'Economia Bruno Le Maire, intervistato questa mattina ai microfoni di RMC-BFMTV.

Per Le Maire è "perfettamente comprensibile che si possa ad un certo punto privilegiare un operatore europeo". Tuttavia, ha aggiunto, "se Huawei ha migliori offerte da presentare ad un momento o l'altro dal punto di vista tecnico, dal punto di vista dei costi, potrà avere accesso al 5G in Francia".

Le Maire ha quindi sottolineato che se ci saranno delle "installazioni critiche, delle installazioni militari, delle zone nucleari a prossimità, metteremo un certo numero di restrizioni per proteggere i nostri interessi di sovranità".

Domenica, l'ambasciata cinese a Parigi aveva pubblicato un comunicato per criticare possibili restrizioni nei confronti di Huawei sul 5G in Francia. Pechino metteva in guardia, tra l'altro, su eventuali misure di ritorsione.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.