Tutte le notizie in breve

Oltre 7800 i profughi minorenni giunti alle frontiere ticinesi nel 2016 (immagine d'archivio del 2004).

KEYSTONE/KARL MATHIS

(sda-ats)

Sono 9416 i profughi minorenni ma con più di 12 anni fermati alle frontiere elvetiche nel 2016.

Lo indica oggi il Consiglio federale in risposta a un'interpellanza presentata dalla consigliera nazionale Barbara Schmid-Federer (PPD/ZH), precisando che la maggior parte di essi è stata intercettata dalle guardie di confine in Ticino.

La parlamentare zurighese chiedeva maggiori informazioni riguardanti i richiedenti asilo minorenni non accompagnati (RMNA). Nella risposta pubblicata oggi, il governo precisa che il sistema di rapporto del Corpo delle guardie di confine non registra se una persona viaggia accompagnata o non accompagnata.

Inoltre, i dati relativi all'età di queste persone si basano, nel 95% dei casi, sulle informazioni fornite da queste ultime e non sui documenti. In quasi la metà dei casi (47,6%) esse hanno dichiarato di avere tra 17 e 18 anni.

Stando ai dati forniti dalle guardie di confine delle diverse regioni, 7832 casi di minorenni di più di 12 anni sono stati conteggiati in Ticino, 647 nella regione che comprende Vaud e Vallese, e 369 per Grigioni e San Gallo. Decisamente inferiori le quote di minorenni non accompagnati fermati ai valichi doganali di altri Cantoni.

Le ragazze rappresentavano il 15,3%, indica il Consiglio federale. Un totale di 4767 minorenni accompagnati o non accompagnati di età superiore a 12 anni (ossia il 50,6 %) ha chiesto asilo al confine ed è stato consegnato alla Segreteria di Stato per la migrazione (SEM) per il seguito della procedura. Nel solo Ticino questi casi sono stati 3883.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve