Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

IBM Research e la società ticinese Airlight Energy, con sede a Biasca, hanno presentato un sistema fotovoltaico a concentrazione ad alto rendimento che utilizza un sistema di raffreddamento per supercomputer. Dovrebbe essere commercializzato entro il 2017.

Il sistema concentra il sole fino a 2000 volte e converte l'80% della radiazione captata in energia utile per soddisfare il fabbisogno energetico di circa 10 abitazioni, indica Airlight Energy in una nota. Nei sistemi attuali il rendimento raggiunge il 40%, nelle celle solari convenzionali il 20%.

Il principale vantaggio dell'installazione presentata oggi, afferma ancora Airlight Energy, è la possibilità di produrre con una sola applicazione integrata oltre all'elettricità anche acqua calda, aria condizionata, acqua potabile e/o acqua desalinizzata. Ciò è possibile grazie al sistema di raffreddamento a liquido sviluppato da IBM e già utilizzato per i supercomputer.

Il nuovo sistema fotovoltaico - soprannominato "High Concentration PhotoVoltaic Thermal" (HCPVT) - costa meno della metà delle installazioni analoghe. È stato sviluppato con il sostegno della Commissione per la tecnologia e l'innovazione della Confederazione e con la partecipazione di ricercatori del Politecnico di Zurigo (ETH).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS