Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il segretario alla Difesa statunitense Ashton Carter è giunto oggi a sorpresa a Kabul per esaminare, secondo quanto riferiscono fonti americane, la fragile situazione della sicurezza esistente in Afghanistan.

Martedì scorso il Pentagono ha pubblicato un rapporto in cui sostiene che nel secondo semestre di quest'anno la conflittualità in varie province afghane è cresciuta, con un maggior numero di vittime sia da parte delle forze di sicurezza afghane sia dei talebani.

I media afghani ricordano che nel rapporto del Pentagono di 96 pagine si sostiene chiaramente che "la situazione complessiva della sicurezza in Afghanistan si è deteriorata con un aumento degli attacchi dell'insorgenza che hanno avuto successo e con un maggior numero di vittime sia fra le Forze di sicurezza afghane sia fra i talebani".

In particolare il documento rileva che le vittime registrate dalle forze di sicurezza afghane sono drammaticamente cresciute del 27% dall'inizio dell'anno, quando cioè esse hanno assunto la piena responsabilità della difesa nazionale loro trasmessa dalla Coalizione internazionale.

Per questo, rileva l'agenzia di stampa Pajhwok, il deterioramento della situazione della sicurezza ha anche obbligato le forze speciali americane ad avviare segretamente operazioni di contro-terrorismo nella provincia meridionale afghana di Helmand per evitare che i talebani registrassero concreti successi.

Le minacce per esercito e polizia afghani vengono dai talebani, dalla Rete Haqqani, ed in minor misura da Al Qaida e Isis, che di recente però ha anche avviato una Radio Fm per ampliare la sua militanza.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS