Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ABB non ha cominciato nel migliore dei modi il 2016. Il gigante dell'elettrotecnica con sede a Zurigo nel primo trimestre ha fatto registrare un utile netto in calo dell'11% su base annua a 500 milioni di dollari (circa 481 milioni di franchi).

Il giro d'affari è calato dell'8% a 7,9 miliardi di dollari. In franchi la contrazione sarebbe stata del 2%. Questo andamento viene attribuito dal gruppo in particolare alla debolezza del mercato e alla forza del dollaro.

Il risultato operativo (EBITA) è sceso dell'1% a 943 milioni di dollari. Fra gennaio e fine marzo le ordinazioni sono diminuite dell'11% a 9,25 miliardi di dollari. Senza gli effetti di cambio, il calo si attesta al 7%, si legge in un comunicato odierno.

Globalmente, l'azienda afferma di essersi mossa bene in un contesto economico difficile, caratterizzato dall'incertezza. A lungo termine, il gruppo conta su una domanda positiva nei principali settori d'attività.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS