Navigation

ABB Svizzera risente del rallentamento congiunturale nel 2011

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 febbraio 2012 - 12:07
(Keystone-ATS)

ABB Svizzera ha realizzato lo scorso anno un fatturato di 3,57 miliardi di franchi, rimasto praticamente stabile ai livelli del 2010 (-0,8%). Le entrate in portafoglio sono per contro calate del 7% rispetto all'esercizio precedente, a 3,36 miliardi.

Il rallentamento dell'economia mondiale ha influito sulle nuove commesse, ha indicato oggi in una nota la filiale elvetica del gruppo elettrotecnico zurighese. Le vendite si sono invece mantenute al livello del 2010 grazie agli ordinativi entrati negli anni precedenti.

ABB Svizzera sottolinea di essere riuscita ad aggiudicarsi contratti importanti in settori quali l'allacciamento delle energie rinnovabili, il trasporto di energie o l'attività ferroviaria.

Sul fronte dell'impiego, ABB Svizzera ha aumentato il proprio organico di 510 persone, raggiungendo quota 6647. Per quanto riguarda l'esercizio in corso, l'azienda prevede un 2012 "aspro", se si tiene conto delle incerte prospettive congiunturali.

Ieri la casa madre ABB aveva annunciato di aver registrato un forte miglioramento dei suoi risultati nel 2011. L'utile netto è infatti cresciuto del 24% a 3,168 miliardi di dollari, mentre il fatturato è salito del 20% rispetto all'anno precedente, a 38 miliardi di dollari.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?