Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

È indispensabile adottare provvedimenti per evitare atti vandalici di tifosi esagitati in stazioni e treni. Dopo il no del parlamento all'adozione di misure restrittive in questo settore, i partecipanti ad una tavola rotonda hanno abbozzato oggi una serie di misure.

Tali provvedimenti sono volti a contenere questo fenomeno. Il prossimo incontro è previsto tra un anno.

Nel corso della discussione tenutasi alla presenza della consigliera federale Doris Leuthard, indica una nota odierna dell'Ufficio federale dei trasporti, i rappresentanti della Ferrovie federali svizzere (FFS) hanno constatato che il problema è lungi dall'essere risolto. Il trasporto dei tifosi di calcio e disco su ghiaccio rappresenta tutt'ora un rischio per i viaggiatori e il personale.

La Swiss Football league e Fancoaching Suisse (Lavoro sociale con i tifosi in Svizzera) si sono impegnate per promuovere progetti ad hoc destinati alle associazioni sportive. Verranno valutati anche gli approcci in uso in altri Paesi e l'eventualità che vengano adottati anche in Svizzera.

Le autorità dei Cantoni e delle Città preposte all'autorizzazione mirano a un'applicazione uniforme del concordato nazionale anti-hooligan. Ciò concerne anche le condizioni per il trasporto dei tifosi.

Le FFS esamineranno con gli interessati se sono possibili miglioramenti a livello di materiale rotabile e di regolamento d'esercizio.

Nel settembre 2014, il Consiglio nazionale aveva rinviato al Governo il progetto di revisione della legge sui trasporti dei viaggiatori (LTV) in cui si prevedeva che i tifosi, per recarsi allo stadio o alla pista di ghiaccio, avrebbero dovuto servirsi di treni o autobus speciali anziché di mezzi pubblici di linea.

Il Consiglio federale voleva inoltre allentare l'obbligo di trasporto di tifosi e introdurre una disposizione sulla responsabilità civile. Attualmente le aziende offrono già trasporti speciali per i fans, ma non possono negare l'accesso ai mezzi del servizio regolare. Il progetto di legge governativo avrebbe dato loro questa competenza.

La maggioranza dei Consiglieri nazionali ha giudicato inutile e sproporzionata la modifica della LTV - come distinguere, infatti, tra tifosi e non tifosi? - invitando l'Esecutivo ad elaborare soluzioni pratiche in collaborazione con i club, le città e le imprese di trasporto.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS