Navigation

Abitazioni: più di una su due è unifamiliare

Paesaggio svizzero KEYSTONE/GAETAN BALLY sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 10 ottobre 2019 - 14:00
(Keystone-ATS)

Oltre la metà degli 1,75 milioni di edifici residenziali presenti in Svizzera è rappresentato da case unifamiliari.

Quasi una su due è abitata da una sola persona o da due. È quanto emerge dagli ultimi dati in materia pubblicati oggi dall'Ufficio federale di statistica (UST), riferiti al 2018.

In totale le case unifamiliari censite nell'anno in rassegna sono 998'000, ovvero oltre il 57% del totale delle abitazioni. La loro densità è più alta a Glarona (oltre il 70%), seguita da Basilea Campagna (quasi il 70%) e dal Ticino (circa il 68%). Il canton Ginevra, contraddistinto da un'alta densità di popolazione, si avvicina alla media svizzera con una quota del 58% circa delle case unifamiliari.

Delle circa 860'000 case unifamiliari occupate in Svizzera, 730'000 lo sono da cittadini svizzeri. Gli immigrati sono prevalentemente inquilini di appartamenti. La possibilità per una famiglia straniera di risiedere in una casa unifamiliare è 12,5 volte inferiore a quella di una famiglia svizzera.

Nell'anno in rassegna, gli appartamenti abitati misurano mediamente 102 metri quadrati e dispongono di 3,8 stanze. Nella Svizzera orientale sono in media leggermente più spaziosi (110 metri quadri) rispetto alla Svizzera centrale (109) e occidentale (106). A livello nazionale, ogni abitante dispone in media di una superficie di 46 metri quadrati. Nella regione del Lemano solo di 42.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.