Al primo giugno 2014 in Svizzera erano vuote 45'748 abitazioni, ossia l'1,08% dell'offerta di mercato. L'aumento è stato di 5'740 unità (+14%) su base annua. È quanto si legge nel Censimento delle case sfitte o invendute pubblicato oggi dall'Ufficio federale di statistica (UST).

Ad eccezione della Svizzera nordoccidentale, tutte le Grandi Regioni hanno registrato un aumento degli alloggi vuoti. La crescita maggiore si è osservata nella regione del Lemano, seguita dall'Espace Mittelland (Neuchâtel, Friburgo, Berna, Giura e Soletta) da Zurigo e dalla Svizzera orientale. L'incremento è stato invece più lieve nella Svizzera centrale (Uri, Nidvaldo, Obvaldo, Lucerna, Svitto, Zugo) e in Ticino.

Il numero di abitazioni vacanti è aumentato in 19 Cantoni, e il tasso si è attestato sopra la soglia dell'1% in 14 di questi (contro i 12 dell'anno scorso). La quota più alta si registra nel Giura (2,25%), quella più bassa a Basilea Città (0,23%).

Sempre al primo giugno di quest'anno, sono state rilevate 5'632 case unifamiliari vuote, 585 in più rispetto al 2013 (+12%). Anche il numero di abitazioni nuove non occupate è cresciuto, per la precisione di 1'273 unità (quasi +21%), arrivando a 7'399.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.