Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Al primo giugno 2014 in Svizzera erano vuote 45'748 abitazioni, ossia l'1,08% dell'offerta di mercato. L'aumento è stato di 5'740 unità (+14%) su base annua. È quanto si legge nel Censimento delle case sfitte o invendute pubblicato oggi dall'Ufficio federale di statistica (UST).

Ad eccezione della Svizzera nordoccidentale, tutte le Grandi Regioni hanno registrato un aumento degli alloggi vuoti. La crescita maggiore si è osservata nella regione del Lemano, seguita dall'Espace Mittelland (Neuchâtel, Friburgo, Berna, Giura e Soletta) da Zurigo e dalla Svizzera orientale. L'incremento è stato invece più lieve nella Svizzera centrale (Uri, Nidvaldo, Obvaldo, Lucerna, Svitto, Zugo) e in Ticino.

Il numero di abitazioni vacanti è aumentato in 19 Cantoni, e il tasso si è attestato sopra la soglia dell'1% in 14 di questi (contro i 12 dell'anno scorso). La quota più alta si registra nel Giura (2,25%), quella più bassa a Basilea Città (0,23%).

Sempre al primo giugno di quest'anno, sono state rilevate 5'632 case unifamiliari vuote, 585 in più rispetto al 2013 (+12%). Anche il numero di abitazioni nuove non occupate è cresciuto, per la precisione di 1'273 unità (quasi +21%), arrivando a 7'399.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS