Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Militari guatemaltechi (foto d'archivio).

KEYSTONE/EPA EFE/ESTEBAN BIBA

(sda-ats)

L'Adelaide, una delle "navi degli aborti" dell'associazione olandese Women on Waves, è stata allontanata dalle acque del Guatemala sotto scorta militare, su ordine del governo del presidente Jimmy Morales.

L'associazione offre interruzioni di gravidanza gratuite alle donne di Paesi dove l'intervento è illegale. Il ministero della Difesa guatemalteco ha informato che il comando navale della costa pacifica ha scortato la nave fuori dalle acque territoriali, "per non aver adempiuto i requisiti migratori del Paese", dove era arrivato sabato scorso.

In Guatemala l'aborto non è permesso, tranne per i casi in cui è in pericolo la vita della madre, e Morales aveva denunciato pubblicamente l'azione di Women on Waves nel suo Paese, il che aveva portato alla presentazione di quattro denunce contro la presenza dell'Adelaide nel porto di San José, sulla costa ovest della nazione centroamericana.

Al suo arrivo, Women on Waves aveva annunciato che la nave "è in condizione di assicurare aborti medici legali e gratuiti sino alle 10 settimane di gravidanza dopo aver navigato fino alle acque internazionale, ossia a 12 miglia marittime dalle coste del Guatemala".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS