Navigation

Abu Mazen: no negoziati senza stop colonie

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 dicembre 2010 - 11:39
(Keystone-ATS)

CAIRO - L'autorità palestinese non riprenderà i contatti diretti con Israele senza una "sospensione totale" della costruzione degli insediamenti ebraici. Lo ha affermato il presidente palestinese Abu Mazen al termine del suo colloquio oggi al Cairo con il presidente egiziano Hosni Mubarak, durante il quale ha anche detto di aver riferito questa posizione agli Stati Uniti.
Abu Mazen ha spiegato che il capo negoziatore palestinese, Saeb Erekat, incontrerà il segretario di Stato Usa, Hillary Clinton, a Washington nelle prossime 48 ore e che il capo negoziatore Usa, George Mitchell, sarà nella regione lunedì. Nei giorni scorsi gli Stati Uniti hanno reso noto di avere rinunciato ai loro sforzi per portare Israele a sospendere la costruzione degli insediamenti ebraici.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.